Visite Specialistiche Neurologia ed elettromiografie

In questi casi l’elettromiografia è utile per confermare la diagnosi prima di procedere all'intervento chirurgico di liberazione del nervo compresso


Neurologia ed elettromiografie

La Neurologia è la branca della medicina che si occupa dello studio e del trattamento dei disturbi del sistema nervoso, sia quello centrale (il cervello ed il midollo spinale) che quello periferico (costituito da tutti gli altri elementi nervosi, incluse le strutture presenti negli occhi, nelle orecchie e nella pelle). Il neurologo può trattare patologie diversissime: dalle demenze senili come il morbo di Alzheimer, alla dislessia (sia del bambino che dell'adulto), dalle cefalee alle infezioni spinali.

Il neurologo si avvale dell' ELETTROMIOGRAFIA (EMG) per valutare la funzionalità dei muscoli scheletrici (quelli responsabili della postura, della stabilità e del movimento dei vari segmenti ossei) e dei nervi periferici (quelli che collegano il sistema nervoso centrale alla periferia e gestiscono funzioni come il movimento, la sensibilità e le funzioni autonome degli organi interni). L' EMG è particolarmente indicata per la diagnosi delle neuropatie da compressione, conseguenza di un intrappolamento di alcuni tronchi nervosi. Ne sono esempi tipici la sindrome del tunnel carpale, che coinvolge il nervo mediano del braccio a livello del polso, o la sindrome da compressione del nervo ulnare, a livello del gomito. In questi casi l'EMG è utile per confermare la diagnosi prima di procedere all'intervento chirurgico di liberazione del nervo compresso.